Battlestar Galactica, dalla serie tv al browser game

Battlestar Galactica è stata una serie tv sviluppata dieci anni fa che ha riproposto, con nuove interfacce e grafiche più moderne un’altro telefilm molto noto dalla fine degli anni Settanta fino all’inizio degli anni Ottanta, chiamato Galactica.

Grazie al discreto seguito raccolto dalla serie, la Bigpoint Games, azienda sviluppatrice di browser game, ha pensato bene di crearne un videogioco online.

Iniziare a giocare a Battlestar Galactica Online obbliga a uno step necessario: bisogna iscriversi con il nome utente e registrarsi, così, una volta terminata questa semplice procedura, si potrà davvero cominciare.

Lo scenario rappresentato illustra una navicella spaziale che si trova dispersa in un punto non ben definito della galassia in seguito a un viaggio nell’iperspazio d’emergenza, eseguito senza riuscire a poter calcolare successivamente le coordinate. Arrivati a questo punto, i giocatori dovranno trovare un modo per riparare e far diventare più potente la navicella, oltre a compiere missioni spaziali dove affrontare svariati nemici.

Il primo impatto di Battlestar Galactica Online è decisamente sorprendente, soprattutto per chi è abituato ad associare le parole browser game a giochi dozzinali con una grafica scarna e un gameplay poco efficace.

In particolare, il gameplay si concentrerà sia nelle vere e proprie battaglie contro gli avversari che nella gestione, in un certo senso più manageriale, delle risorse della navicella: dal suo potenziamento fino alla possibilità di acquistare nuove navi.

Come chiarito in precedenza, nonostante si tratti di un browser game, è consigliabile utilizzare Battlestar Galactica Online con un PC con almeno 2 GB di RAM e una scheda grafica con almeno 512 MB di memoria. Niente di trascendentale, eppure questi requisiti di sistema sembrano essere più affini ai classici giochi per PC che ai giochi online gratuiti.

Un’esperienza di gioco che difficilmente potrà deludere qualcuno grazie alla buona giocabilità e alla grafica di altissimo livello, oltre a essere un modo per tenere viva una serie che conta migliaia di fan in tutto il mondo.

Comments

comments