Le punte da usare per la danza classica

 

La danza classica eseguita ad alti livelli implica l’utilizzo delle scarpette a punta, fondamentali per l’esecuzione di moltissimi passi. Individuare il modello più adatto alla propria conformazione fisica non è un processo immediato e veloce ma necessita di una certa esperienza. Esistono differenti tipologie di punte danza classica e per sceglierle è opportuno provarne più di un paio. Soprattutto agli inizi della carriera, il modo migliore per sceglierle è chiedere il parere del proprio insegnante senza dimenticare di provarle con attenzione prima dell’acquisto. In seguito, l’esperienza maturata permette di trovare velocemente la tipologia di punte danza classica più adeguate alle proprie necessità. Infatti, non bisogna dimenticare che ogni ballerino presenta una tipologia di piede particolare che richiede delle punte e delle scarpette ad hoc.

Le punte danza classica infatti, svolgono un ruolo di primaria importanza perché sorreggono tutto il peso del corpo durante l’esecuzione di alcuni movimenti.

Prima di indossare un paio di scarpette a punta bisogna aver raggiunto un’ottima formazione tecnica e fisica; inoltre, non bisogna trascurare l’età dell’allievo e il suo sviluppo fisico.

La scelta di punte danza classica confortevoli e di qualità garantisce il raggiungimento di un risultato di alto livello che però dipende anche dal grado di conoscenza tecnica acquisita. E’ importante che le punte da usare per la danza classica siano di ottima qualità e resistenti, in modo che non si pieghino rischiando di compromettere la salute non soltanto del piede ma anche della caviglia. Le punte consentono di assumere determinate posizioni, svolgendo anche il delicato compito di sostenere, completamente, il peso del corpo durante l’esecuzione di alcuni passi.

Quando si provano le punte bisogna prendere in considerazione la misura della scarpetta, evitando sia le taglie eccessivamente larghe che strette perché potrebbero influire negativamente sulla fluidità dei movimenti.

Per trovare le punte danza classica più adeguate alle proprie esigenze bisogna osservare, in particolare, la parte chiamata embout che è composta da più strati utili per sorreggere il corpo.

La scelta delle punte non può prescindere da quella dei nastri che servono per permettere alla scarpetta di aderire perfettamente al piede, conferendo stabilità e confort a chi balla. I nastri sono diversi non soltanto in base alla scarpetta da danza classica ma anche secondo le varie esigenze adattandosi sempre alla conformazione fisica. Inoltre, nel caso si portino le protezioni per le punte prima dell’acquisto bisogna verificare che la scarpetta calzi perfettamente e sia sufficientemente comoda.

Comments

comments