I 10 consigli per scegliere il fotografo giusto per il vostro matrimonio

Il web è pieno di consigli e forum su come scegliere un bravo professionista che si occupi di immortalare il proprio giorno più importante. La confusione regna sovrana, soprattutto quando si inizia  a parlare di prezzi. A questo proposito, ecco qui una breve lista dei criteri più importanti per scegliere il fotografo:

  1. Stile: classico o reportage?

Date un’occhiata ai portfolio online dei fotografi,  non limitatevi a guardare i portali di riferimento sul mondo dei matrimoni, ma andate anche sui loro siti. C’è chi ama scatti spontanei e informali, chi invece preferisce qualcosa di più classico e chi ancora un mix dei due stili. Fate domande, cercate di capire chi avete dall’altra parte. I portali funzionano come directory, in genere sono a pagamento e chi paga di più risulta più visibile, non sempre a parità di bravura.

  1. Durata del servizio

Ci sono fotografi che formulano un prezzo a pacchetto per tutto il matrimonio e altri che vanno a ore. Personalmente sconsiglio questa seconda formula: non c’è nulla di più imbarazzante di un fotografo che guarda continuamente l’orologio e che magari ti interrompe dopo il taglio della torta per concordare il pagamento dell’extra time.

  1. Quanti fotografi?

Verificate quanti fotografi sono compresi nel pacchetto che acquistate: un singolo fotografo è sicuramente più discreto, due riescono a cogliere momenti diversi e garantiscono maggiore copertura dei cosiddetti “momenti topici”.

  1. Investimento

Può essere spiacevole dirlo, ma il budget è un fattore chiave. Basta guardare i portali specializzati  per trovare fotografi che si presentano con prezzi di partenza molto diversi tra loro.

Vi consiglio di creare una short list di 5-6 fotografi. Contattateli anche per avere un ordine di grandezza economico e andate a trovare quelli che più vi convincono per un appuntamento.

  1. Recensioni

In questo caso il web può  dare una grossa mano: le recensioni della pagina Facebook del fotografo e di siti specializzati sono fondamentali perché raccontano di esperienze reali da parte di sposi e clienti. Anche il classico passaparola da parte di amici e parenti è importante.

  1. Professionista o amico?

Va detto che oggi ci sono tantissimi fotografi amatoriali che realizzano ottime immagini. Nella stragrande maggioranza dei casi, tuttavia, la differenza però tra un bravo fotografo professionista e un bravo amatore è notevole. Io però dico sempre che le foto e l’album sono l’unica cosa che resta di questa giornata fantastica in cui si investono migliaia di euro per vestiti, cibo, location e tante altre voci di spesa. Non avere un ricordo di qualità di questa giornata è un rischio che personalmente non vorrei correre.

  1. Conoscete il fotografo di persona

Il fotografo durante il matrimonio sarà la vostra ombra e vi seguirà con discrezione durante tutto il giorno. È fondamentale quindi che ci sia anche un buon feeling tra di voi. È richiesta sempre grande professionalità, ma un pizzico di simpatia aiuta a sciogliere la tensione e regalare scatti più naturali e spontanei.

  1. Portfolio o galleria completa di matrimonio?

Non abbiate timore a chiedere di vedere servizi completi di matrimonio. Non basate la scelta solo su un portfolio delle migliori foto provenienti da matrimoni differenti, perché in questo caso il fotografo vi sta mostrando solo il meglio della sua produzione. È fondamentale invece avere una panoramica completa di un matrimonio. Nel caso il fotografo non possa mostrarla per questioni di privacy, chiedete di visionare la gallery privata.

  1. Album o solo consegna degli scatti?

La maggior parte dei fotografi vi proporrà diverse soluzioni: la consegna di tutti i file in alta risoluzione, post-prodotti o meno ed eventualmente la stampa dell’album. Gli album si suddividono generalmente in fotolibri (le foto sono stampate direttamente sulle pagine) e in album classici (con le foto incollate su cartoncino). Per quanto riguarda la consegna degli scatti, specificate quanti verranno lavorati in post-produzione.

  1. Tempi di consegna

Anche qui attenzione al contratto: non c’è cosa più frustrante che attendere un anno per vedere le proprie immagini. Generalmente nel giro di 2-3 mesi il fotografo dovrebbe essere in grado di consegnarvi le foto selezionate e per la stampa dell’album calcolate circa un mese in più.

Comments

comments