Scegliere la migliore parete attrezzata per un living bello e funzionale

Nell’arredare casa, la scelta dei mobili che andranno a comporre il living è senza dubbio una delle più complesse, soprattutto quando si devono fare i conti con un ambiente poco spazioso o con l’arredamento già presente nel resto della casa e col quale, in maniera ovviamente ben studiata, sarà in ogni caso necessario adeguarsi.

Uno dei pezzi di arredamento che va sicuramente per la maggiore nei salotti è la moderna parete attrezzata, un mobile composto da un pezzo unico o da più blocchi ad incastro o da appendere alla parete col quale è possibile ottenere in un unico mobile un comodo porta-tv, una piccola libreria e delle mensole per posizionare alcuni soprammobili particolari che diano stile all’ambiente.

Le pareti attrezzate sono ormai fabbricate nelle forme, nei colori e nei materiali più disparati. Nella scelta di quella giusta per il proprio living è necessario, però, pensare innanzitutto alla grandezza degli spazi. Se il soggiorno è un ambiente poco spazioso, infatti, il primo consiglio è quello di evitare mobili troppo profondi. Una simile scelta ridurrebbe ulteriormente l’ambiente vivibile della stanza peggiorando nell’insieme la sensazione di chiusura.

Per quanto riguarda i colori, il consiglio è sicuramente quello di scegliere delle nuances in linea con gli altri ambienti della casa, soprattutto se l’idea è quella di creare una sorta di continuità. Se invece siete alla ricerca di un colore che spazzi via la monotonia e ravvivi la stanza, basatevi innanzitutto sul colore della parete contro la quale andrà posizionato il mobile. Se questa è di colore molto chiaro, via libera anche alle pareti attrezzate nere o grigio antracite effetto lucido, molto in voga in questo momento.

Anche sulla scelta dei materiali, gli esperti di interior design consigliano di non temere l’accostamento di complementi d’arredo di forgia differente, così da aumentare l’effetto chic del soggiorno. Sono in aumento, infatti, coloro che scelgono l’acciaio o l’alluminio, due materiali che conciliano alla perfezione resa estetica ed ottima funzionalità innovando quello che di solito si intende unicamente in legno.

Per quanto riguarda la tipologia di parete attrezzata, in commercio c’è davvero l’imbarazzo della scelta. È possibile scegliere un mobile con una parte bassa ed una o più parti da appendere direttamente al muro, magari scegliendo la migliore disposizione per gestire al meglio i vuoti ed i pieni, oppure un unico blocco, spesso dotato di vetrine o piccole librerie a vista.

Quando si tratta di arredare il living, la sistemazione della parete attrezzata deve in ogni caso prediligere la migliore posizione per dare otticamente l’impressione che gli spazi siano più ampi. Per farlo è importante prendere in considerazione la luce nella camera. È auspicabile che nel soggiorno sia presente almeno un punto luce ambientale, quindi una finestra o una porta finestra. Le zanzariere possono oscurare leggermente l’ambiente quindi nella loro scelta, soprattutto se la stanza tende ad essere piuttosto scura, è bene selezionare con attenzione il modello più adatto.

Comments

comments